LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - pianta generica
search
  • LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - pianta generica
  • LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - pianta generica
  • LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - pianta generica
  • LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - pianta generica
  • LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - pianta generica
  • LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - pianta generica
  • LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - pianta generica
  • LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - pianta generica

LAVANDA LAVANDULA STOECHAS - info

Prodotto stagionale
Acquisto
Quantità

(tratto dal libro di Alfredo Cattabiani "Florario - miti, leggende e simboli di fiori e piante". E' un libro da acquistare leggere consultare ! )

--------

LA SPIGHETTA DI SAN GIOVANNI OVVERO LA LAVANDA

La lavanda è una delle erbe adoperate per l'Acqua di San Giovanni e che si vendevano al mercato sulla piazza antistante la basilica di San
Giovanni in Laterano, a Roma, alla vigilia della festa.

Il nome latino, recepito letteralmente nella nostra lingua, è il gerundivo di lavare perché il fiore veniva usato per profumare l'acqua per lavarsi.

Il profumo insieme col lindore ha evocato il simbolo della Virtù e della Purezza dell'anima, ma anche il Battesimo.

La sua spiga è considerata un amuleto che protegge da disgrazie, ossessioni e demoni ed è anche un talismano che propizia, si dice, prosperità e fecondità grazie alle numerosissime punte terminali.

In Kabilia le donne le attribuiscono la proprietà di preservarle dalle sevizie del marito: «Salute, lavanda» cantano.

«Gli uomini ti hanno chiamato lavanda (amezzir); io ti chiamo il caid vizir. Chiedo che mio marito non mi batta, non possa farmi niente di male.»

A Roma nella magica notte giovannea ci si muniva della spighetta per allontanare le streghe che, se avessero avuto l'ingenuità di avvicinarsi
a una persona munita di questo amuleto, sarebbero state costrette a contarne i fili e i chicchi e - come accadeva con le scope di saggina poste di fronte agli usci di casa - prima di finire quella lunghissima conta sarebbero state sorprese dall'aurora, per loro nefasta, che le avrebbe costrette alla fuga.

Nel linguaggio dei fiori può significare due sentimenti opposti secondo il contesto: da un lato dice: «Il tuo ricordo è la mia unica, serena
felicità», dall'altro, per motivi che poco si addicono alla piantina: «Diffido di te».

La lavanda è l'essenza astrale del segno dell'Ariete: tende ad addolcirne il carattere impulsivo e irruente, e quindi a eliminare i contrasti e ad allontanare i pericoli.

Crea intorno al soggetto un'aura dolcemente luminosa, attraendo energie esterne favorevoli.

Scheda tecnica

Luce
Sole diretto
Temperatura consigliata
Può andare sotto 0 °C
Annaffiatura
Aspettare che la terra sia asciutta. Per accertarsi grattare e tastare con le dita anche un paio di centimetri sotto la superficie del terreno.
Stagione di Fioritura
Giugno Luglio Agosto
Stagione di Reperibilita' sul mercato - in Fioritura con coltivazione forzata
Aprile Maggio Giugno
Nome
Secondo il medico botanico Dioscoride, il nome stecade deriva da Stoichades, nome con cui anticamente erano indicate le Isole di Hyères, dove è diffusa. Vedi anche nei dettagli più sotto.
Significato
Vedi nei "Dettagli del prodotto".
Provenienza
Mediterraneo
Habitat
Zone aride e sassose
Famiglia
Lamiaceae