Lo zen e la MANUTENZIONE dei fiori

MAZZI

-Non serve slegare i nostri mazzi.

-Metti in acqua i fiori il prima possibile.

-Utilizza un vaso pulito riempito con acqua (fino al punto di legatura) e con l'aggiunta dell'apposito nutrimento per fiori recisi (noi lo alleghiamo sempre ai nostri mazzi !)

-Ogni 1-2 giorni rinnova il taglio del gambo del fiore obliquamente di 1 cm, possibilmente con un coltello affilato, ed evita di usare le forbici (se non sono da ikebana), che schiacciano i canali.

-Togli eventuali foglie che si trovino sotto il livello dell’acqua.

-Non raschiare mai la pelle dai gambi, perchè causa una maggiore crescita batterica.

-I vasi di fiori non vanno esposti a correnti d’aria o al sole, per evitare la disidratazione.

-Se non hai aggiunto l'apposito nutrimento, cambia l’acqua ogni 1-2 giorni evitando che diventi torbida.

---

COMPOSIZIONI IN CONTENITORE

-Aggiungi acqua nel contenitore.

-Metodo 1 (composizione piccola):

     -ponila sotto il rubinetto dell'acqua;

     -aggiungi acqua finche non trabocca;

     -inclina la composizione per far uscire l'acqua in eccesso.

-Metodo 2 (composizione media o grande):

     -rialza leggermente il verde o i fiori e troverai, tra il contenitore e la spugna per i fiori, degli spazi lasciati vuoti;

     -con un innaffiatoio o una bottiglia versa li dentro dell'acqua.

-Controlla spesso il livello dell'acqua per mantenerlo alto.

--

------

---------------

ZEN

Osservando il fiore nel vaso, impermanenza.

La forza di sbocciare .. fruttificare .. maturare .. cadere .. nascere

(Anonimo)

----

Luminoso,

mentre cerco strada,

mi scopro sotto i fiori di glicine

(Matsuo Basho 1644-1694)