*** Tutto il resto *** 

Sotto-categorie

  • Mazzi (tutti)

    Quando creiamo un mazzo di fiori (bouquet) ci poniamo queste domande.

    Quale emozione suscitare: gioia, stupore, esaltazione, desiderio, rimembranza, curiosita'..?

    Che sentimento rappresentare: affetto, simpatia, riconoscenza, passione, amore..?

    Cosa esprimere: novita' o tradizione?

    .

    CURIOSITA':

    Il mazzo e' un insieme di elementi recisi e legati e tutte le "teste" dei fiori sono rivolte nella medesima direzione.

    Nella "fascina" invece le "teste" sono rivolte in direzioni opposte.

  • Centrotavola (tutti)

    Decorare la tavola con dei fiori ha radici molto lontane nel tempo.

    Ha significati simbolico/rituali oppure decorativi.

    Amiamo accennare che i significati che non sono soltanto immagini ma incorporano in loro stessi la realta' simboleggiata.

    I fiori allora vengono scelti a seconda del momento e dell'evento che accompagnano.

    Il centrotavola come lo conosciamo oggi si afferma nel 1600.

    Nei dipinti lo troviamo in varie tipologie e dimensioni, molto spesso maestose.

    Nel 1700 entra in voga l'uso del "sourtout" (vasi, alzatine, statuette).

    Si parla di "trionfo", che spesso si richiama all'architettura dei giardini.

  • Verdura e Frutta (tutti)

    Il frutto e' l'evoluzione naturale del fiore, e' il suo compimento.

    Non tutti i fiori completano questo ciclo.

    Il fiore per eccellenza da questo punto di vista è la rosa.

    Nella verdura il simbolismo vira nella capacita' della Natura Grande Madre di darci il cibo di cui abbiamo bisogno.

  • Matrimonio

    Da sempre il rito del matrimonio viene accompagnato dai fiori.

    Cosa vuoi che esprimano i tuoi fiori?

    Di che colore vuoi le decorazioni?

    Che sia solo un piccolo bouquet da sposa di tulipani rosa o 1000 rose Avalanche bianche, ti aiutiamo noi!

  • Composizioni medie...

    Con il termine composizione s'intendono dei fiori o dei verdi inseriti in un contenitore.

    Hanno le seguenti caratteristiche:

    -sono più grandi di un normale centrotavola;

    -sono adatte per la decorazione di un ambiente di medie dimensioni, un soggiorno, un salotto, un salone.

    Le composizioni hanno la caratteristica di avere una propria riserva d'acqua e non occorre cercare una vaso.

    Dopo un paio di giorni andranno rabboccate d'acqua.

    -

    COMPOSIZIONI CON CONTENITORE A SCOMPARSA

    Queste composizioni floreali hanno un contenitore ECONOMICO che viene coperto completamente dai fiori e dal verde.

    -

    COMPOSIZIONI CON CONTENITORE CHE SI VEDE

    Queste composizioni floreali invece hanno un bel contenitore tipo un cesto, una ceramica, un vaso di metallo, che non viene coperto dai fiori e dal verde.

    I due elementi, i fiori ed il contenitore, si possono valorizzare a vicenda: il fiore evidenzia il contenitore, oppure il contenitore evidenzia il fiore.

  • Grandi spazi decorazione

    Quando l'ambiente da vivificare, da decorare, da abbellire, supera le dimensioni consuete, anche le composizioni diventano inconsuete.

    Arriviamo a parlare oltre che di decorazione anche di scenografia.

    L'oggetto va studiato nelle dimensioni, nelle posizioni, nei flussi dei movimenti delle persone.

    Può essere un concerto, una inaugurazione, un teatro, un padiglione fieristico, un capannone, un evento aziendale.

  • Piante Fiorite (tutte)

    Non tutte le piante portano fiori.

    Solo alcune procedono "oltre" il verde.

    Vanno verso il colore non solo per farsi vedere dagli insetti, ma per farsi ammirare dagli uomini.

    Ognuna lo fa a modo suo.

    Portano Gioia e Vitalità proprio per il fiore, simbolo e archetipo mai dimenticato.

  • Piante Verdi (tutte)

    Il primo elenco di piante che depurano l'aria e' stato compilato dalla NASA come parte della "NASA Clean Air Study" nel 1984.

    La NASA cercava metodi per purificare l'aria nelle stazioni spaziali.

    L'elenco delle piante della NASA riportava anche la capacità di eliminare notevoli quantita' di benzene, formaldeide e tricloroetilene.

    Una seconda e una terza lista venne tratta dal libro di un certo Wolverton e si concentrava sulla rimozione di prodotti chimici specifici quali lo xilene, il toluene, l'ammoniaca.

    Inoltre gia' si sapeva che le piante assorbono anidride carbonica e rilasciando ossigeno.

    I ricercatori della NASA suggerirono per una pulizia dell'aria efficiente di utilizzare almeno una pianta ogni 10 metri quadrati di spazio in casa o in ufficio.

    -

    Riferimenti bibliografici:

    -Pottorff, L. Plants "Clean" Air Inside Our Homes. Colorado State University & Denver County Extension Master Gardener. 2010.

    -Wolverton, B. C., et al. (1984). Foliage plants for removing indoor air pollutants from energy-efficient homes. Economic Botany 38(2), 224-28.

    -Wolverton, B. C., et al. A study of interior landscape plants for indoor air pollution abatement: an interim report. NASA. July, 1989.

    -Wolverton, B. C. (1996) How to Grow Fresh Air. New York: Penguin Books.

    -Wolverton, B. C. and J. D. Wolverton. (1993). Plants and soil microorganisms: removal of formaldehyde, xylene, and ammonia from the indoor environment. Journal of the Mississippi Academy of Sciences.

  • Lampi di Stagione

    Ogni stagione porta i suoi fiori, i suoi verdi, i suoi frutti.

    Trovare il senso di una stagione guardando le proposte della natura.

    Sposare l'estate con la luce del sole, intrecciare gli elementi dell'inverno con i fiori dell'inverno.

    Giocare cercando le corrispondenze e il materiale che anno dopo anno ritorna.

  • Nascita e annunciazione

    L'arrivo di una nuova vita è uno dei momenti più belli che possiamo conoscere.

    O anche la notizia che una nuova vita sarà prossima.

    Nulla più dei fiori può testimoniare e propiziare questi eventi.

  • Laurea

    La laurea rappresenta il raggiungimento della maturità spirituale.

    La laurea attesta la raggiunta conoscenza in un campo del sapere umano.

    La laurea apre ora le porte del mondo in cui il laureato dovrà finalmente navigare con le proprie forze.

    - - -

    COLORI TRADIZIONALI DEL NASTRO

    (per nuovi corsi di laurea, oppure nel caso di colore non conosciuto, si utilizza il rosso).

    -

    Accademia di Belle Arti = azzurro
    Agraria = Verde scuro
    Architettura = nero (a Genova = arancione)
    Biologia = verde
    Chimica = verde
    Economia = giallo (a Genova e Torino = grigio)
    Farmacia = rosso bordeaux (a Bologna  = verde)
    Filosofia = bianco
    Giurisprudenza = blu
    Ingegneria = nero
    Lettere = bianco
    Lingue = rosso bordeaux
    Magistero = bianco (a Bologna = rosso bordeaux)
    Matematica = verde
    Medicina = rosso
    Pedagogia = grigio (a Padova = rosa, a Bologna = bianco)
    Psicologia = grigio (a Padova e Verona = rosa, a Bologna = bianco)
    Scienze motorie = bianco e rosso
    Scienze politiche = viola/lilla (a Bologna = blu)
    Sociologia = arancione
    Teologia = bianco
    Veterinaria = rosso bordeaux (a Bologna = rosso)
  • Retrò

    Si usano fiori che ricordano i bisnonni.

    Si fanno composizioni allo maniera di quando il fioraio / fiorista "incartava" piu' che comporre.

    Il tutto ha il sapore del vintage.

    A volte ricorda la passione dell'America degli anni sessanta.

  • Florigrafia...

    Il Linguaggio dei Fiori, o Florigrafia, o Hanakotoba, e' ritornato ad essere usato soprattutto per merito di un recente romanzo di successo.

    Ma non e' solo una moda, e' stata una necessità.

    L'elemento vegetale da sempre e' SPECCHIO di qualcos'altro.

    Che fosse dominante un Pensiero, una Filosofia o una Religione, sempre il fiore ha mantenuto nel sentimento delle persone una identita' che non è stata scalfita nemmemo con il razionalismo piu' puro.

    Un esempio su tutti di un significato mai dimenticato  .... La rosa rossa e' la rosa rossa, passione dentro la materia.